Perchè donare il sangue

05.04.2014 00:00

 

 

Per gli altri

Il sangue è insostituibile, non è riproducibile artificialmente ed è indispensabile alla vita.
Il fabbisogno di sangue è in costante crescita: molte cure non sarebbero possibili senza la disponibilità di unità di sangue e di plasma.
Basti pensare ai servizi di primo soccorso e di emergenza-urgenza, alle attività di alta specializzazione come la chirurgia e i trapianti d'organo, alla cura delle malattie oncologiche e alle cure in assitenza domiciliare.

Per te stesso

Donare sangue periodicamente garantisce ai donatori un controllo costante dello stato di salute, attraverso visite sanitarie ed accurati esami di laboratorio.
Abbiamo così la possibilità di conoscere il nostro organismo e di vivere con maggiore tranquillità, sapendo che una buona diagnosi precoce eviterà l'aggravarsi di disturbi latenti.

Donare il sangue comporta vantaggi non da poco per la salute:

Dà benessere psicologico che deriva dalla consapevolezza di dare al prossimo qualcosa di prezioso ed insostituibile.

E' un investimento in salute: il donatore, per disposizione di legge è periodicamente controllato con analisi e visite mediche, ed è educato alla prevenzione delle malattie.

Influisce sulla diminuzione delle malattie cardiovascolari che, non dimentichiamo, sono la principale causa di morte.
Numerose ricerche hanno evidenziato come il numero di episodi (infarto, ictus, angina ecc.) si riducono nelle persone che donano periodicamente il sangue, fino a 17 volte rispetto alla media.